Quando la vita cambia colore

di Lisa Galli: un blog per i malati, per i loro familiari, per chi li cura e per quelli detti sani

Cosa fa lo psicologo?

aprile4

Mi accorgo sempre più spesso che do per scontato che le persone conoscano a fondo il lavoro dello psicologo-psicoterapeuta.

Ma non è così.

Chi deve fare fronte a percorsi di malattia e di cura, forse non ha mai utilizzato prima questa professionalità, forse la conosce per sentito dire o forse ritiene di non averne bisogno.

Allora ho  deciso di usare questo spazio per provare a fare comprendere, ancora meglio (se necessario) in cosa consiste il lavoro di uno psicologo-psicoterapeuta.

Prendo in prestito una favola di Esopo che si intitola:

Il pipistrello e le due faine.

 

Una notte, un pipistrello cadde accanto ad una tana di una faina.

La faina, veloce, lo afferrò e mentre lo azzannava gli disse:

“Come osi sfidarmi, brutto uccellaccio! Io, per natura, sono vostra nemica, e ora ti mangio!”

Allora il pipistrello si liberò dalle unghie affilate della faina e disse:

“Ma io non sono un uccello, non ho né piume né penne! Io appartengo alla razza dei topi e ne vado molto fiero!”

La faina dovette ammettere che penne non ne aveva e così lo lasciò libero.

Poco tempo dopo, sempre di notte, il pipistrello cadde accanto alla tana di un’altra faina.

Questa furibonda lo afferrò e gli disse:

“Detesto i topi, come hai potuto avvicinarti alla mia tana? Ora ti mangio!”

Il pipistrello allora prontamente rispose:

“Ma io non sono un topo, sono un uccello! Certo la mia testa ed il mio corpo assomigliano a quelle del topo e ciò potrebbe trarti in inganno, ma non vedi che ho le ali con cui grazie al cielo posso volare in alto nell’aria?”

E così la faina, che non poteva confutare tale affermazione, lo liberò ed il pipistrello sfuggì anche questa volta.

 

Ecco cosa fa lo psicologo-psicoterapeuta quando interviene nelle storie di malattia e di cura: cerca di aiutare la persona a vedersi, descriversi e percepirsi in modo diverso, perché anche se malata, possa entrare nell’idea che la malattia è una sua parte e non tutta la sua persona.

La malattia è come quella faina che hai paura che ti mangi, ma nel momento più difficile tu sei fortificato e pronto a dire:

“ Faina di una malattia! io non sono solo malato, sono anche malato, ma questa è una mia parte, non tutta la mia persona, perché io sono ancora figlio, genitore, fratello e molto altro ed a chi ho intorno posso fare vedere altri aspetti del mio essere per continuare ad avere fiducia nel mio futuro!”

5 Comments to

“Cosa fa lo psicologo?”

  1. On aprile 6th, 2011 at 19:40 nicoletta Says:

    grazie Lisa :-))

  2. On aprile 14th, 2011 at 16:28 Piermarina Says:

    hai ragione, in genere chi è malato diventa più forte e combattivo, è chi gli sta accanto che vede tutto nero……

  3. On agosto 18th, 2011 at 10:42 roberto Says:

    Purtroppo mi capita sempre più spesso di incontrare persone la cui malattia è una faina cattiva e basta, perchè la paura di essere mangiati si trasforma in certezza quando intorno manca quella rete di protezione sociale ed affettiva (i citati figlio, genitore, fratello e molto altro che ci sta intorno) che davvero spesso salva e conforta.
    Nell’anamnesi di tante malattie dovrebbe esssere specificato “pz. solo”: è una concausa seria.
    Ma, a maggior ragione, nell’ottimismo ragionato del bicchiere mezzo pieno, che è l’unica via per andare avanti, dovremo davvero aiutare e stare accanto a chi è in difficoltà per potere dare un calcio alle tante faine che ci affliggono; affinchè le persone possano essere “anche” malate, ma non solo malate.

  4. On settembre 7th, 2012 at 15:25 Francesca Says:

    Bellissime parole..che prendo il prestito per rammentarlo a me stessa…

  5. On settembre 25th, 2012 at 14:49 katia Says:

    hai ragione lisa.. a volte certi credono che lo psicologo nn e da aiuto invece io torno a dire se avete una malattia o qualcosa cgìhe nn mi fa dormire parlate con un psicologo loro saranno ad aitarti in modo semplice in modo curativo sono davvero di aiuto e grazie che esistono
    io vi voglio dire andate da uno psicologo saranno da aiuto a superare varie difficolta della tua vita dvvero
    grazie lisa e grazie a tutti i psicologi che ci sono

Email will not be published

Website example

Your Comment: