Quando la vita cambia colore

di Lisa Galli: un blog per i malati, per i loro familiari, per chi li cura e per quelli detti sani

Caro Papa Francesco

marzo15

images

Caro Papa Francesco,

l’altra sera ero incollata alla televisione per conoscerLa, come tutto il resto del mondo interessato all’evento.

Insieme a mio marito abbiamo invitato al silenzio, in modo molto deciso, i nostri figli, per poter ascoltare le Sue prime parole.

Le piccole, Costanza e Nina facevano un po’ fatica.

Quando ha detto: “Buonasera”, nostro figlio Sebastiano si è voltato verso suo padre e ha commentato a braccia aperte: “Ma papà, tutto qua? Era questa la prima parola che dovevamo ascoltare? Perché fino a lì ci riuscivo anch’io!”

Quando ha detto: “Ora vi chiedo di pregare …” nostra figlia Matilda mi ha chiesto:

“Ma mamma, in questo momento stanno pregando anche Emily, Marco e Rebecca a Londra?”, i suoi cugini inglesi.

Il giorno dopo, mentre stavo lavorando all’ospedale (sono una psiconcologa), la persona malata con la quale parlavo, mi ha detto: “Ieri sera anch’io ho pregato quando il Papa l’ha chiesto”. Nulla di straordinario nelle sue parole se non fosse che, la persona in questione, non è battezzata.

Oggi, ripensando un po’ a tutto questo, sono dell’idea che lo Spirito Santo abbia lavorato proprio bene, perché, carissimo Papa Francesco, nei primi dieci minuti del suo pontificato è stato capace di:

  • parlare con la semplicità di un bambino;
  • unire il mondo nella preghiera;
  • fare inginocchiare gli atei.

Se ha fatto questo in dieci minuti, chissà quanto altro ancora potrà fare …

Grazie e buon lavoro.

 

Con stima

Lisa Galli

 

 

 

posted under Attualità
5 Comments to

“Caro Papa Francesco”

  1. On marzo 15th, 2013 at 16:15 andrea r Says:

    Anche a me è piaciuto pregare col papa.
    E fare silenzio con lui, dopo.

  2. On marzo 15th, 2013 at 17:17 roberto Says:

    …. anche noi abbiamo un po faticato ad ottenere il silenzio dei nostri figli. Con tono deciso, ed anche col solito commento: “ve ne ricorderete quando sarete grandi”, abbiamo tutti insieme ascoltato Papa Francesco e stupiti, ma perchè poi stupirsi di un Papa che invita alla preghiera?, pregato, ad alta voce, come sottovoce, insieme a lui.
    Ha fatto una bellissima impressione e se, come si dice, “il buongiorno si vede dal mattino” sarà una giornata radiosa.

  3. On marzo 17th, 2013 at 22:47 Alfredo Says:

    Noi abbiamo molto apprezzato la naturalezza con cui si è presentato e l’invito alla preghiera in un istante ci ha unito Lui e a tutti i popoli del mondo.

  4. On marzo 18th, 2013 at 16:00 Mirko Says:

    anch’io ho sentito tanta emozione e tanta commozione per questa persona scesa insieme a noi.

  5. On gennaio 3rd, 2014 at 21:19 maria grazia festa Says:

    sempre belle le tue parole…Toccano il cuore…..
    riesci a descrivere i sentimenti che ognuno di noi prova verso Papa Francesco…….

Email will not be published

Website example

Your Comment: