Quando la vita cambia colore

di Lisa Galli: un blog per i malati, per i loro familiari, per chi li cura e per quelli detti sani

“Panta rei”, tutto scorre

aprile10

384772106

Sola in casa, stavo preparandomi per andare ad un convegno a Piacenza dove ero stata invitata a parlare. Mia mamma venne a salutarmi e, come fa sempre, cercò d’incoraggiarmi alleggerendo la mia tensione. Mi chiese: “Sei agitata?” La tranquillizzai: “No mamma, sono contenta perché ho scoperto una strategia per stare calma quando parlo in pubblico: pensare che tra cento anni nessuno si ricorderà che io sia esistita. Sono un genio, vero mamma?” E la guardai riflessa sullo specchio del bagno mentre mi mettevo il mascara. Lei, alzando le sopracciglia e abbassando lo sguardo con espressione dubbiosa, rispose: “Anche prima di cent’anni …”

“In effetti, hai ragione, ho esagerato, anche tra cinquant’anni …”

“Anche prima …”

Chiusi il mascara; continuammo a parlarci, guardandoci allo specchio.

“Dieci …?” chiesi, pronunciando il numero velocemente e a bassa voce, chiudendo un occhio e spalancando l’altro come quando si sa di dire una cosa esagerata.

“Anche prima …”

“Beh mamma, dimmi tu allora, tra quanto si saranno dimenticati di me?”

“Guarda Lisa, tra dieci giorni è Natale e, secondo me, quando avranno tutti i piedi sotto il tavolo per mangiare i tortellini …” si interruppe, guardò i miei occhi sullo specchio e con un sospiro finì la frase “… ecco! … per allora si saranno dimenticati di averti ascoltata oggi … già da qualche giorno!”

posted under Incontri
2 Comments to

““Panta rei”, tutto scorre”

  1. On aprile 13th, 2013 at 08:02 Fu' Says:

    Quella maledetta paura dell’essere giudicati… Però ha ragione tua mamma!

  2. On aprile 17th, 2013 at 19:58 Mirko Says:

    brava Lisa!

Email will not be published

Website example

Your Comment: