Jennifer Denise Cheslock

Quando la vita cambia colore

di Lisa Galli: un blog per i malati, per i loro familiari, per chi li cura e per quelli detti sani

Genitori e figli: compiti per la scuola

febbraio23
Schermata 2014-02-23 a 18.23.22
 
L’ultimo giorno delle vacanze di Natale chiedo a Costanza se ha finito tutti i compiti.

“Certo mamma!”

“Mi fai leggere le frasi che hai scritto?”
 
Doveva inventarne sei con le parole: familiare, gladiatore, genio, compagnia, cosciente e cielo.
Leggo.
 
“Non dirlo a nessuno è un segreto familiare!”
E qua riconosco le parole di mio marito e mie a proposito dell’essere riservati.
Vado avanti nella lettura.
 
“Wow! un gladiatore!” 
“Scusa Costanza, ma questa non mi sembra proprio proprio una frase.”
“Ma perché non la sai leggere tu. Guarda che ti faccio vedere!”
Prende il quaderno, sgrana gli occhi neri a più non posso e con un tono di voce stupito esclama:
“Wow! Un gladiatore!”
Mi verrebbe da voltarmi, perché per un attimo penso veramente d’avere un gladiatore alle mie spalle.
Vorrei ridere, ma non lo faccio.
 
Continuo a leggere.
“Non sfregare la lampada uscirà un genio”.
Lascio correre.
“Vorrei un po’ di compagnia.”
Non ci casco.
“Sei molto cosciente.”
Ha un suo perché.
“O che bel cielo!”
Di quest’ultima sono certissima che lei la leggerebbe da farmi pensare che ho il cielo in una stanza.
Perché devo commentare la sua creatività? Dopotutto io sono la mamma, mica la maestra.
 
Ho chiesto a Costanza l’autorizzazione a scrivere di quest’episodio, perché per entrambe può non rientrare nei segreti familiare.